L'arte e la scuola non si sono mai piaciute. Rispetto all'arte, si applica un esercizio di obbedienza cercando di inquadrare la creatività, che l'arte vuole invece liberare.

Serena Giordano, artist, art professor and author, on how the most common vision in education (schools and museums) is killing curiosity and dismantling our capacity of being creative.

About the speaker

Serena Giordano / Comincia la sua carriera artistica lavorando per molti anni, nell’ambito dell’arte applicata (illustrazione pubblicitaria e editoriale, scenografia teatrale e allestimenti). Nel 1999, intraprende l’attività di docente prima a Genova ove collabora con la Facoltà di Scienze della Formazione e con la facoltà di Architettura. Insegna poi all’Accademia di Belle Arti di Genova e dal 2014 presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Ha collaborato con l’Accademia di Arti e Mestieri del Teatro alla Scala di Milano, il Palazzo Ducale di Genova, Il Museo di Archeologia ligure e la GAM (Galleria di Arte Moderna di Genova). Visiting professor presso la Nordic Art School di Kokkola (Finlandia), ha anche collaborato con UCLA (University of California - Los Angeles) per l’ ideazione e all’organizzazione della prima iniziativa internazionale sulle Watts Towers di Los Angeles (The Watts Towers Common Ground). Dal 2008, la sua attività artistica è concentrata sulla fotografia e la video animazione. È autrice e coautrice di diversi libri tra cui “Disimparare l'arte. Manuale di antididattica” (2012) e “Graffiti. Arte e ordine pubblico (con Alessandro Dal lago)” (2017).

Favorite quotes from this talk

No quotes yet. Sign in to tag a quote!

*Crickets* Sign in to add a comment.