La Scienza Coatta

October 31, 9:00am - 11:00am CET. Hosted at Binario F

part of a series on Flow


About the speaker

Letizia Scacchi Classe 1986, è architetto iscritto all’Ordine professionale di Roma, Laurea Magistrale in Restauro dell’Architettura all’Università La Sapienza. Lavora come Graphic Designer ed è co-fondatrice e co-autrice de La Scienza Coatta, un progetto nato sui social network di divulgazione scientifica in romanesco.

Sandro Iannaccone Giornalista scientifico. Collabora con le testate La Repubblica, L’Espresso, Wired e Galileo - Giornale di Scienza. Insegna al Master in giornalismo scientifico della Sapienza Università di Roma.

Associazione di promozione sociale “Tavola Rotonda” Tavola Rotonda nasce nell’ottobre del 2005, ed è un’associazione di promozione sociale impegnata in diversi ambiti: teatro, cinema, giochi di società, letteratura, musica, intercultura, ambiente, gastronomia, formazione. L’APS Tavola Rotonda inventa, progetta e costruisce per trasformare le idee creative in pratiche innovative.

Local partners

Additional details

La Scienza Coatta è un progetto di divulgazione scientifica e umorismo in romanesco dell’APS Tavola Rotonda. L’idea è semplice: il vero motore della Scienza, quello che spigne gli scienziati a sfrugugnà le cellule, a sfrantumà la materia e a spizzà in tutti gli angoli dello spazio-tempo è uno solo, la coattanza.

Fleming ha scoperto ‘a penicillina perché aveva studiato, ma anche perché era annato 'n vacanza e aveva lasciato er labboratorio zozzo. Newton, pe capì come funzionava 'a vista, se 'nfilò 'n ago nell'occhio senza dì né a né ba. I protoni che se movono dentro 'n acceleratore de particelle diventano maghine che piottano e se sfragnano. 'a teoria daa probbabbilità è er sistema più gajardo pe piazzà er picchetto. Galileo, Higgs e Feynman sò i re degli sgravoni.

La loro sfida è mostrare che la scienza - e gli scienziati - non sono quel mondo ovattato, serioso, accademico e impenetrabile che molti credono. Lo fanno provando a raccontare oltre i concetti scientifici, anche le vicende umane e gli aneddoti più curiosi, forte e chiaro, senza filtri. I ricercatori imprecano, ridono, urlano di gioia. Il lato verace, genuino e coatto della ricerca non lo portano loro nella scienza, c'è già.

Ce stanno modi e modi de parlà de scienza.

Loro cianno quello giusto.