Giuseppe Mayer

September 20, 9:00am - 11:00am CEST. Hosted at Industrie Fluviali

part of a series on Muse


About the speaker

PERCHÈ LE AZIENDE DI SUCCESSO FALLISCONO – Come riconoscere ed affrontare la disruption

Perché di fronte ai cambiamenti di mercato alcune aziende di successo falliscono (ad esempio, pensa a Blockbuster, Kodak, Kanebo, Karstadt e altri) mentre altre sono in grado di adattarsi (pensa a Netflix, Amazon, Ball Corporation, Hearst e Fujifilm)?

La risposta non è ovvia: quando le aziende hanno successo infatti hanno in teoria tutte le risorse e le capacità necessarie per rimanere al top in termini finanziari, di mercato, intellettuali e tecnologici. Tuttavia il fatto è inconfutabile; le aziende di successo tendono nel tempo a perdere il proprio vantaggio competitivo. Di fronte a “tecnologie dirompenti” o nuovi concorrenti o ancora a modelli di business innovativi, le organizzazioni di successo spesso non riescono a rispondere a queste minacce, anche se dispongono delle risorse necessarie per competere.

Per evitare questa “sindrome del successo” e adattarsi al cambiamento, i manager devono essere efficaci nel gestire l'innovazione incrementale e allo stesso tempo creare dall'interno una discontinuità sistematica nella propria offerta capace di raccogliere le opportunità emergenti. Come?

Giuseppe Mayer si occupa di strategia digitale e di comunicazione da più di vent'anni collaborando con imprenditori ed aziende che investono nel cambiamento e nell'innovazione come elemento di sviluppo.
 Ha conseguito un MBA presso la SDA Bocconi di Milano e ha completato il Master in Strategy & Organization presso la Stanford Graduate School Of Business.

Attualmente è Chief Innovation Officer del Gruppo Armando Testa.

Nel 2016 ha fondato Antifragile, società di formazione e consulenza sul digitale con partecipazioni in startup che operano in diversi ambiti della trasformazione (dal crowdfunding con ProduzioniDalBasso.com al wellbeing in ambito corporate con WellF.it, fino alle sport community con SnowitAPP).

In precedenza ha ricoperto diversi ruoli in multinazionali del settore della comunicazione; Chief Innovation Officer in Grey/WPP, General Manager di Ambito5/Publicis, Direttore Generale Isobar/Dentsu ed ha collaborato con clienti come BNL, Barilla, Costa Crociere, Toyota/Lexus, Fiat, Pirelli solo per citarne alcuni.

Autore di due libri sul tema della trasformazione digitale è anche speaker e docente nei corsi di marketing digitale delle principali business school italiane (Sole24Ore Business School, Naba, RCS Academy, ICE etc).