Federico Borreani | Audience development: la cultura diventa inclusiva?

April 19, 8:00am - 9:30am EEST. Hosted at Teatrino del Piano

part of a series on Inclusive


About the speaker

Ligure di nascita, bolognese per scelta, studia economia e management delle organizzazioni culturali in Cattolica a Milano e al Gioca a Bologna. In Francia e a Bruxelles si specializza in politiche e reti culturali europee. Nel 2009 fonda BAM! Strategie Culturali, società che sviluppa servizi e progetti strategici per le istituzioni culturali: audience development, studi del pubblico, strategie di coinvolgimento digitale e partecipazione, branding e comunicazione, progettazione europea. Collabora a vario titolo al coordinamento di eventi, festival, centri culturali. Va molto a teatro, ma continua a guardare più gli spettatori degli attori. Va molto ai concerti, ma solo per cantare.

BAM! nasce nel 2009 come progetto imprenditoriale dedicato all’innovazione del settore culturale, dall’idea di quattro professionisti dell’economia della cultura e del project management, formati a livello internazionale e forti di una lunga esperienza di lavoro di squadra. Musei, festival, teatri, progetti europei, distretti culturali, quartieri e intere città. In questi anni abbiamo avuto la fortuna di lavorare a progetti importanti, nel ruolo più entusiasmante: investiamo tutta la nostra passione e la nostra cura affinché ogni singolo contenuto culturale esca allo scoperto, venga compreso e conquisti tutti i pubblici possibili. Fiduciosi che – noncurante di ogni crisi del sistema, digital shift o riforma ministeriale – la cultura continua a cambiare la vita delle persone. Basta farla arrivare, alle persone.

Strategia culturale è un termine che ci hanno insegnato nel 2010 Gail e Barry Lord, quando sono venuti a trovarci a Bologna. Cultural planning è un modo di pensare che ci ha regalato Lia Ghilardi, che ci ha affiancato in un workshop nel 2012 e in parecchie Skype call memorabili, prima e dopo. Audience development è il nome che da qualche anno è diventato di moda per descrivere quasi tutto quello che facciamo.

Local partners

Additional details

Community, engagement, outreach…di cosa stiamo parlando? Cosa c’entra il digitale con la partecipazione culturale? E tu che tipo di pubblico sei?