Graphic designer e artista, si occupa di immagini e fenomeni visivi come dispositivi rivelatori di ansie, fallimenti e irresolutezze nella definizione dello statuto culturale di un’epoca. L’icona, l’ostensione dell’immagine, il volume e l’archivio sono tra i suoi principali strumenti di indagine. Nell’archivio Index di Fondazione SoutHeritage (2009). Membro di Sicilia Queer, che da sette anni produce il Sicilia Queer filmfest, e della commissione Visual design per ADI Design index 2015-2016.

Donato hasn't saved anything yet.